Coronavirus. Attivato lo Sportello di Supporto psicologico - Unione Rubicone e Mare

archivio notizie - Unione Rubicone e Mare

Coronavirus. Attivato lo Sportello di Supporto psicologico

 
Coronavirus. Attivato lo Sportello di Supporto psi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Coronavirus. Attivato lo Sportello di Supporto psicologico

 

Si tratta di un servizio di sostegno psicologico attivato proprio in questo periodo di emergenza Covid-19 in cui la “distanza sociale” si rende necessaria, andando però ad acuire situazioni di isolamento di alcune persone più fragili come anziani soli, disabili, adulti fragili.

Da martedì 24 marzo quindi i residenti dei nove comuni dell'unione avranno a disposizione il servizio di supporto psicologico ed emotivo contattando il numero di telefono 0541 809686, il martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00. Lo sportello avrà anche funzione di supporto al lavoro dei servizi sociali del territorio e l'attività principale sarà quella di ascolto, affiancamento e condivisione emotiva rivolto a tutta la cittadinanza. Inoltre garantirà un'attività di raccordo con il sistema dei servizi rivolti alla cittadinanza in questo periodo di emergenza.

“Abbiamo attivato questo ulteriore servizio per garantire sostegno e vicinanza a tutte quelle persone che potrebbero risentire in maniera ancor più drammatica di questa emergenza che stiamo affrontando – spiega il presidente dell'Unione Rubicone e Mare Luciana Garbuglia – Naturalmente una telefonata non può sopperire completamente l'assenza e la distanza sociale, però può far sentire meno sole le persone e permetterci di intervenire concretamente laddove il disagio e le difficoltà sono importanti. Tra l'altro il servizio sarà seguito da personale qualificato, che sa rapportarsi con le persone fragili garantendo quindi un vero e proprio sostegno psicologico”.

Il servizio, occupandosi delle telefonate e del contato con i cittadini, permetterà inoltre alle assistenti sociali di occuparsi delle questioni urgenti (dimissioni protette, attivazione dei servizi domiciliari, consegna di spesa e farmaci a domicilio, ecc...). Il professionista sarà anche "formato" per rilasciare le indicazioni utili (come ad esempio chi telefonare per la consegna della spesa, dei farmaci, peraltro diverse per ogni Comune), soprattutto per gli anziani che, non accedendo a internet, non possono essere a conoscenza di tutti i servizi attivati nei Comuni e nell'Unione.

 

VISUALIZZA LOCANDINA

 


Pubblicato il 
Aggiornato il